DONNE SACERDOTE? SI!header

Responsive image

INIZIO

SETTE RAGIONI

CONTRO IL PAPA?

DISPUTA

MENU

Nederlands/Vlaams Deutsch Francais English language Spanish language Portuguese language Catalan Chinese Czech Malayalam Finnish Igbo
Japanese Korean Romanian Malay language Norwegian Swedish Polish Swahili Chichewa Tagalog Urdu
------------------------------------------------------------------------------------
Maria ed il sacramento dell'Ordine

Maria ed il sacramento dell’Ordine

Come è possibile che Maria possa essere considerata sacerdote se le donne non possono ricevere il sacramento dell'Ordine ?

I teologi e gli autori spirituali sono ben coscienti delle restrizioni imposte alle donne. Essi percepiscono la evidente tensione tra il fatto che Maria riveste le funzioni sacerdotali e possiede lo status di sacerdote mentre , d'altra parte, essa appartiene al 'sesso debole'.

In un testo del 4° secolo , l'obiezione viene sollevata espressamente a proposito di Maria: essa è stata ripetuta più volte nel corso del Medio Evo:

“Se alle donne fosse stato assegnato il compito di esercitare il sacerdozio o di esercitare le funzioni canoniche nella Chiesa, sarebbe stato particolarmente confacente il conferire a Maria il sacerdozio della nuova alleanza ; ella, che ha ricevuto l'onore di concepire nel suo seno il re universale, Dio celeste, Figlio di Dio, avrebbe esercitato un servizio sacerdotale nel quadro del Nuovo Testamento. Ma non è stato stabilito che dovesse farlo. Non le è stata conferita l'amministrazione del battesimo, poichè il Cristo è stato battezzato da san Giovanni e non da essa.. Furono gli apostoli che ricevettero l'incarico dei questi ministeri ed i loro successori...Mai una donna è stata scelta come vescovo o sacerdote. Qualcuno ricorderà che vi erano le quattro figlie di Filippo che profetizzavano . Si, ma esse non esercitavano nessun ministero sacerdotale .” Epifanio di Salamina , Panarion 79, § 3.

Come si è cercato di risolvere questa contraddizione ? Ai tempi dei Padri della Chiesa , la questione non venne sollevata esplicitamente . I Padri della Chiesa hanno semplicemente affermato la dignità di Maria , lasciando il problema in sospeso.

Il problema fu affrontato più direttamente a partire dal Medio Evo. I teologi si sono chiesti come l'interdizione dell'ordinazione delle donne toccasse la Madonna. In generale, essi giunsero alla conclusione che, sebbene Maria non avesse ricevuto il sacramento dell'Ordine nella maniera usuale, essa beneficiò in qualche modo della grazia sacerdotale e del potere sacerdotale, come se fosse stata ordinata . Vedi S. Alberto , dottore della Chiesa.

Qui sono espresse diverse concezioni:

1. Maria ha ricevuto il sacramento dell'Ordine come se fosse stata ordinata .

“Maria possedeva in maniera perfettissima le grazie sacramentali , essa ricevette tutti i sacramenti istituiti ai suoi tempi . Così, nessuno dei loro effetti e della loro perfezione venne da lei perduto . Secondo Alberto (S. Alberto il Grande) , essa li ricevette tutti eccetto l'ordine ; ma essa lo possedeva egualmente , poichè ella ha nella Chiesa la dignità, il potere ed il ministero e fu sacerdote sovrano dopo il Cristo.” Jan Mombaer (1501), Rosetum, tit 24, sez 5.

“Alberto il Grande pose la questione nel suo Mariale : ‘La Vergine possiede tutti i gradi del sacerdozio e del Pontificato ? ’ Egli rispose che essa non ebbe le caratteristiche( sacramentali) di questi ordini, ma che essa ha partecipato alle loro funzioni ed ai loro poteri in una maniera più eccellente e più nobile, in modo che ebbe il sacerdozio sovranamente, cioè : essa ebbe il supremo grado del sacerdozio."

Noi parleremo altrove della qualità e della grandezza di questa dignità del sacerdozio mariano : e così alla fine si vedrà che il Cristo non solo ha versato, ma ha fatto piovere su Maria, la pienezza della sua unzione sacerdotale.” Ferdinando Chirino de Salazar (1575 - 1646), Canticum, vol. 2, pp. 95.

2. Maria fu ordinata sacerdote con una unzione interiore, in contrasto con l'unzione esteriore amministrata ai sacerdoti oggi durante l'ordinazione. E' lo Spirito stesso che ha ordinato Maria.

“Si può dire che la Beata Vergine ha ricevuto l'unzione non esteriormente ma interiormente , e dunque è stata ordinata sacerdote , non legalmente, ma spiritualmente. ”
— “ La Vergine gloriosa, che ha ricevuto l'unzione non esteriormente ma interiormente, è stata ordinata sacerdote non secondo il diritto, ma secondo lo Spirito. ”
— “ Più di ogni altra donna ma differentemente , Maria ha ricevuto l'unzione con un olio invisibile. Altrimenti , come il Cristo sarebbe potuto nascere da una Vergine , se non avesse ricevuto l'unzione di un olio celeste [ = l'olio dello Spirito Santo]Ippolito Marracci, Sacerdotium Mysticum Marianum (circa. 1647), passim.

“Nella prima creazione , la donna fu tratta dall'uomo. Nella seconda creazione, sarà l'uomo, l'uomo disceso dal cielo , che sarà tratto dalla donna, ma da una donna straordinaria : una grande sacerdotessa. Per essere grande sacerdote, si deve essere ordinati; si deve presentare una vittima , consacrarla , offrirla. Si deve insegnare e pregare . Si deve comunicare il sacerdozio . Si deve dare nascita alle anime ed ai rinnovati Ebbene, tutte queste condizioni sono riunite in Maria. Essa ha ricevuto l'unzione ed è stata ordinata dallo Spirito Santo stesso. ...” F. Maupied, Orateurs Sacrés, Parigi 1866, vol. 86, p. 228.

3. E' il Cristo che ha amministrato l'unzione a Maria , facendola così sacerdote. Il Cristo le ha trasmesso il suo sacerdozio. La ha delegata spiritualmente e le ha comunicato la sua dignità .

“In verità, è il Figlio di Dio stesso il Sacerdote ed il Sacrificatore, come è la Vittima; ma lui con Maria, in partecipazione con essa di questo carattere di Sacerdote e di Vittima che le ha comunicato attraverso una espansione del suo sacerdozio, attraverso l'unzione della sua grazia, e attraverso l'impressione stessa del carattere sacerdotale ; non formale, dice Gerson, ma più eminente di quello di tutti gli altri sacerdoti, affinchè essa possa concorrere in maniera più nobile alla riconciliazione dei peccatori .” Auguste Nicolas, La Vierge Marie d’après l’Évangile, Parigi 1858, p. 295.

“Come è possibile che il Cristo non abbia trasmesso le due dignità [ reale ed episcopale ] a Maria dato che lui era suo Figlio e lei sua Madre ?... Dato che il Cristo che fu Re ( cosa che non ereditò da sua Madre) le trasmise la maestà reale, a maggior ragione poichè fu Pontefice ( cosa che ereditò da sua Madre ) dovette trasmetterle la dignità pontificale ” Antonio Vieira, (1608 - 1697), Sermone sul Rosario , ib. pp. 78 - 80a.

4. Sebbene Maria non sia stata ordinata in maniere sacramentale, essa tuttavia possedeva la sostanza del sacerdozio al più alto grado. L'eminenza del sacerdozio era in Maria stessa.

“Il suo stato ed il suo sesso non impedirono che Dio chiamasse la Santa Vergine ad un ministero che solo gli uomini dovrebbero ricoprire esteriormente ed esserne deputati nella Chiesa. . La Santa Vergine , sebbene fosse donna, serbava in se tutta la grazia invisibile degli apostoli e dei sacerdoti ; essa era stata unta già di tutta la pienezza della grazia ed aveva già esercitato la funzione di sacerdote a Gerusalemme offrendo suo Figlio in forma umana e non in sacramento ed avendolo offerto di nuovo sul Calvario; e se essa era assente dall'ultima cena per offrire questo mistero sotto la specie sacramentale , come gli apostoli tutti i sacerdoti secondo l'ordine di Melchisedech ; essa lo fa interiormente attraverso lo spirito universale e la grazia della pienezza di cui Gesù Cristo l'aveva ricolma. ” Jean-Jacques Olier (1608 - 1657), Recueil, manoscritto in San Sulpicio , Parigi, Rue du Regard, p. 230.

“Maria, come Madre di Gesù, ha diritto e sovranità sugli apostoli , non per autorità di legge poichè non era confacente alla condizione del suo sesso, ma per eminenza di spirito e di grazia. Per questo dopo l'Ascensione .. essa non era il Capo che possiede autorità , ma bensì il Cuore del corpo mistico.. I sacerdoti hanno due poteri , il primo sul corpo naturale di Gesù, rendendolo presente all'altare attraverso le parole sacre, l'altro sul suo corpo mistico ..Il primo è un'ombra della maternità di Maria, e l'altro del suo sovrano potere.” F. Bourgoing, Verità ed eccellenze di Gesù Cristo , Parigi 1636, Méditazioni 19, § 3, pp. 183-184.

“Tutta la dignità che è nella dignità stessa del Pontefice, io non la nego alla Madre . Al suo sesso ed al suo pudore non attribuisco ciò che vi è di virile in questo ufficio; le nego soltanto ciò che vi è di ostacolo alla contemplazione , e le concedo con grandissima liberalità la più alta che la forza dello spirito può concepire ...Se è così evidente che l'onore del Pontefice è quello di rendere presente il Corpo di Cristo grazie a delle parole solenni e se il Pontefice intercede presso Dio per i peccatori , la Vergine che fu la predestinata a compiere queste cose, può essere privata del titolo dal momento che essa esercitò abbondantemente la sostanza di questa funzione ?Jacques le Vasseur (1610), Diva Virgo, cap. 22, pp. 171, 176.

“Rispondiamo subito al titolo del nostro discorso che afferma ' che la Vergine ebbe la dignità del sacerdozio senza carattere...' . Il "sapientissimo Idiota” [Raymond Jordan] diceva che tutti i privilegi e tutte le dignità della Chiesa si trovano in Maria, di modo che esse possono essere compatibili; è per questo che io dico che la dignità del sacerdote è in essa senza carattere [ sacramentale ] .” Cristoforo d’Avendaño, Marial de las Fiestas, p. 209.

Maria condivide il carattere sacerdotale [ sacramentale ] del Cristo .

“Maria...condivide sia il carattere di sacerdote che di vittima che le sono trasmessi da suo figlio. Le sue mani pure sono l'altare , la sua sottomissione la carica del sacerdote ed i suo cuore è la vittima unita col sacrificio e con l'amore alla grande vittima offerta per la salvezza degli uomini ". Hubert Lebon, Maria, madre ammirabile , Parigi 1861, p. 98.

“Maria è sacerdotessa per carattere. Tra gli altri sacerdoti , questo carattere è esteriore ; in Maria, al contrario, è interiore, intrinseco. Tra i sacerdoti, esiste in uno stato isolato; in Maria, invece, è connaturato, cioè secondo un un modo migliore . La ragione della superiorità del sacerdozio di Maria consiste nella unione ipostatica [ = l'unione del divino e dell'umano nel Cristo ] alla quale Maria aderisce per la sua maternità divina. Di fatto, come Gesù Cristo è sacerdote non per un carattere aggiunto esteriormente , ma in virtù della unione ipostatica attraverso la quale la sua natura umana è assunta , così la Vergine che appartiene all'ordine ipostatico, condivide il sacerdozio nella maniera in cui il sacerdozio si trova in Gesù Cristo , e non nella maniera con cui è comunicato ai sacerdoti .” Gaetano Guida, Il sacerdozio di Maria, 1873, p. 31.

6. In Maria l'ostacolo del sesso è superato.

“L’impedimento apparente è così superato per l'autorità dei santi, dell'esempio della Scrittura e per l'efficacia della ragione... passiamo da diritto al fatto: vediamo nella regina del Rosario o nel Rosario della Vergine , il titolo, il potere e l'esercizio della dignità pontificale ...Ed affinchè la prova e la dimostrazione di sviluppi in tutta chiarezza , io la divido in tre parti . In ciascuna di esse noi vedremo che la santissima Vergine , per le prerogative del suo rosario, non fu soltanto pontefice in senso proprio , ma in maniera singolare: 1. Pontefice per etimologia della parola . 2. Pontefice per i simboli della sua dignità .. 3. Pontefice per il potere delle chiavi .” Antonio Vieira (1608 - 1697), Sermone sul Rosario ib. p. 81

7. Il sacerdozio di Maria fu nascosto dalla sua vicinanza con il Cristo .

“Nessuna creatura ha mai partecipato come questa regina degli apostoli e del clero al sacerdozio di Gesù Cristo e... la ragione per la quale non si può parlare quasi mai del suo sacerdozio, è perchè essa fu troppo vicina al grande Sovrano Pontefice , in presenza del quale ogni sacerdozio si fonde e svanisce come una stella davanti al sole.

Se il sacerdozio di Maria svanisce e perde perfino il suo nome davanti ala sacerdote eterno , questo non è un danno, è una fusione di intelligenza e di cuore nell'unico sacrificio ..” Philpin de Rivière, L'unione di Maria ai fedeli , Parigi 1861, pp. 265, 301.

8. Il sacerdozio di Maria è contenuto nella sua maternità .

“Ora se le donne sono assolutamente escluse da questa dignità ( il sacerdozio) , e Maria stessa, a causa del loro sesso , non è affatto importante. Se si può dare a lei il titolo di sacerdote , non è perchè essa è stata consacrata come gli apostoli ; è perchè la dignità sacerdotale è contenuta nella dignità sovrana di Madre di Dio . La sua divina maternità le ha dato il diritto di compiere alcune funzioni del sacerdozio , ed essa le compì realmente, come ad esempio quando presentò Gesù al Tempio, e soprattutto quando lo offrì al Calvario per la nostra redenzione. Essa aveva bene la grazia del sacerdote, ma senza il potere di offrire esteriormente, all'altare, il corpo ed il sangue del suo figlio adorabile ... .” J.B. Petitalot, La Vergine Maria nella teologia , Parigi 1876, pp. 60-61.

9. Maria è stata la sola donna sacerdote.

“Maria è sacerdotessa per quello che essa ha rappresentato nell'opera di redenzione del suo sesso - in totale dipendenza con la rappresentazione universale del Cristo . Tuttavia il sacerdozio di Maria è limitato alla sua persona . Non vi è stato nessuno che le è succeduta ed ha assunto la sua carica spirituale .. E' per conseguenza che il sacerdote maschio , attraverso la sua ordinazione , ha ricevuto la parte di Maria. Ma è del tutto evidente che egli l'ha ricevuta in favore di tutte le donne , piuttosto che per il suo proprio vantaggio. In una parola, questo legame riguarda il sacerdozio piuttosto che il sacerdote così che il sacerdote , il rappresentante ed il ministro del Cristo , è parallelamente e nello stesso tempo ministro di Maria , strumento di Maria per il suo sesso. Così , in una prospettiva Mariologica, si percepisce sotto una nuova luce la dignità e il significato del sacerdozio. .” H. Oswald, Dogmatische Mariologie, Paderborn 1850, p. 198.

Conclusione

Benchè i teologi e gli autori spirituali, a causa delle ragioni culturali e teologiche del loro tempo, non abbiano pensato che il divieto di ordinare le donne potesse essere messo in discussione, essi non hanno cessato tuttavia di riaffermare lo stato sacerdotale di Maria.

Implicitamente, ed alcune volte esplicitamente , essi hanno dichiarato che il sesso di Maria non costituiva un ostacolo al suo sacerdozio. Ma se una donna può essere ordinata, possono esserlo tutte le altre. Il sesso od il genere in se stesso non costituisce una ragione sufficiente per escludere le donne dall'ordinazione.

Il Vaticano si è opposto all'ordinazione delle donne da sempre. E' evidentemente per questa ragione che , sotto il Papa Benedetto t, il Sant'Uffizio ha vietato le immagini di Maria vestita degli ornamenti sacerdotali e , più tardi d, sotto Pio XI , venne vietata la devozione a Maria Sacerdote propriamente detta.

home
Home Page? 1. Maria, un Sacerdote? 2. Maria, Sacerdote che offre il sacrificio 3. Maria, modello di Sacerdote 4. Maria ed il sacramento dell'Ordine 5. Teologi ed autori 6. Galleria di Dipinti
Indice dei documenti di questa sezione

This website is maintained by the Wijngaards Institute for Catholic Research.

John Wijngaards Catholic Research

since 11 Jan 2014 . . .

John Wijngaards Catholic Research

Versione italiana di www.womenpriests.org curata da Francesco Rocca.