Gli argomenti tratti dalle Scritture

Gli argomenti tratti dalle Scritture



Argomenti delle autorità ecclesiastiche tratti dalle Scritture

Nel corso di questo documento, utilizzo il termine autorità ecclesiastiche per indicare la Sacra Congregazione per la Fede ed il Santo Padre .

  Argomenti opposti tratti dalle Scritture

.   Scritture -visione d'insieme
1. Gesù non scelse alcuna donna tra i suoi 12 apostoli. La sua apertura verso le donne mostra che egli non fu vittima delle idee sociali del suo tempo .
Testi delle autorità ecclesiastiche!

2. In tal modo egli stabilì una regola permanente.
Testi delle autorità ecclesiastiche!

3. La stessa Maria non venne investita del ministero apostolico.
Testi delle autorità ecclesiastiche!
1. Il fatto che Cristo non abbia scelto delle donne come apostoli si spiega con la dominazione sociale esercitata dagli uomini in quel tempo.

2. Non si può dedurre una regola permanente da ciò che Gesù non ha fatto .
3. Al contrario, egli ha reso le donne partecipi del sacerdozio comune dei fedeli attraverso il battesimo che predispone le donne a prendere parte al suo ministero sacerdotale. Maria ne è l'esempio per eccellenza.
4. E non dimenticate che le donne erano presenti all'Ultima Cena, quando Gesù disse: "Fate questo in memoria di me!" Leggete: Suzanne Tunc e Marjorie Maguire
4. La gerarchia riconosce che 1 Cor 11, 2-16 non ha più valore normativo , ma dimentica l'influenza negativa che ha avuto una esegesi errata sui Padri della Chiesa e sui teologi.
Testi delle autorità ecclesiastiche!
5. Paolo stabilì una distinzione tra le collaboratrici ed i collaboratori al suo ministero.
Testi delle autorità ecclesiastiche!
6. Paolo vietò alle donne di predicare e di presiedere alle assemblee. Stabilì così una regola permanente.
Testi delle autorità ecclesiastiche!
5. Paolo stabilì dei divieti contro le donne, ispirato dai costumi locali , come l'obbligo di portare un velo : . 1 Corinti 11, 2-16. Nel passato. la razionalizzazione di Paolo ha indotto in errore numerosi Padri della Chiesa e numerosi teologi.

6. Paolo ha proclamato l'uguaglianza fondamentale di uomini e donne in Cristo : Galati 3, 27-28. Così le donne hanno lo stesso titolo degli uomini a portare il ministero sacerdotale del Cristo.

7. Alcuni discepoli di Paolo hanno vietato alle donne di prendere la parola nelle assemblee : Timoteo 2, 1-12 e 1 Corinti 14, 34-35. Ma non stabilì una regola permanente .
La gerarchia ammette che l'esegesi di alcuni passi dell'Antico Testamento non è corretta , ma essa non vede che questa esegesi ha corrotto il giudizio dei Padri della Chiesa e dei teologi del Medio Evo sull'ordinazione delle donne. Nel corso dei secoli passati, alcuni passaggi dell'Antico Testamento sono stati utilizzati per dichiarare che le donne non possono essere ordinate.
8. Dio avrebbe creato la donna inferiore all'uomo : Genesi 2, 18-23.
9. Dio avrebbe sottomesso la donna all'uomo come punizione per il peccato originale : Genesi 3, 16.
10. L'uomo sarebbe superiore alla donna tanto per la sua intelligenza che per il suo carattere : Siracide 25, 13-24.
    Conclusione: Le Sacre Scritture non possono essere chiamate in causa per ciò che riguarda l'ordinazione delle donne.

This website is maintained by the Wijngaards Institute for Catholic Research.

Wijngaards Institute for Catholic Research

since 11 Jan 2014 . . .

=Wijngaards Institute for Catholic Research

Versione italiana di www.womenpriests.org curata da Francesco Rocca.