DONNE SACERDOTE? SI!header

Responsive image

INIZIO

SETTE RAGIONI

CONTRO IL PAPA?

DISPUTA

MENU

Nederlands/Vlaams Deutsch Francais English language Spanish language Portuguese language Catalan Chinese Czech Malayalam Finnish Igbo
Japanese Korean Romanian Malay language Norwegian Swedish Polish Swahili Chichewa Tagalog Urdu
------------------------------------------------------------------------------------
regole per una interpretazione della scrittura

Regole per una interpretazione sicura della Sacra Scrittura

Regole per una interpretazione corretta della Sacra Scrittura
Il 'senso letterale'
La portata limitata
I generi letterari
Razionalizzazioni

I cristiani dei secoli passati hanno commesso delle flagranti ingiustizie , giustificando le loro azioni con delle citazioni bibliche. Essi hanno assoggettato degli esseri umani come schiavi. Hanno negato alle donne i loro diritti. Hanno favorito i ricchi a danno dei poveri. Hanno colonizzato altri popoli. Questo ritorno alle pratiche pagane è effettivamente deplorevole ma ciò che è ancora più scandaloso è che tutto questo è stato fatto con la pretesa di compiere la volontà di Dio. Dei cristiani hanno giustificati il loro comportamento non cristiano per mezzo di citazioni tratte dalle Scritture !

Esiste un adagio ben conosciuto tra i teologi secondo il quale anche il Diavolo può citare le Scritture (vedi Matteo, 4, 6). La storia conferma questo rischio.Centinaia di eresie sono state proclamate e innumerevoli stupidità teologiche sono state scritte , giustificate da passi della Scrittura ..

Il testo ispirato esige una attenta lettura.Per parlare , Dio si serve di autori umani e ciò che dicono in suo nome segue le regole proprie del normale linguaggio umano. Dio non dice più di quello che l'autore vuole dire .

Nel corso dei secoli, l'esegesi cattolica, con l'approvazione delle autorità religiose, ha formulato alcune regole essenziali che ci aiutano a meglio comprendere il messaggio ispirato. E' seguendo tali regole che potremo evitare gli errori nei quali tanti sono caduti.

Le regole dell'esegesi

1. Dobbiamo sapere ciò che l'autore vuole dire prima di trarre delle conclusioni su ciò che Dio ci dice .

Questo è il senso “letterario” (e non il senso letteralista !!). Il Concilio Vaticano II ha riconosciuto questa regola .

2. Per la maggior parte dei testi dobbiamo ricercarne il senso analizzando il genere letterario adottato dall'autore.

Questa regola, che dipende dalla precedente, è denominata regola del 'genere letterario' . Anch'essa è stata ratificata dal Vaticano II .

3. Non possiamo attribuire ad un autore biblico delle dichiarazioni o delle asserzioni che vanno oltre la portata voluta dall'autore .

La regola della portata voluta deriva dalle due precedenti .

4. Dobbiamo distinguere le affermazioni fondamentali fatte dall'autore dalle razionalizzazioni o dai semplici ragionamenti per mezzo dei quali egli esprime le sue opinioni personali .

Il non riuscire a individuare le razionalizzazioni è spesso sorgente di seri fraintendimenti rispetto alle intenzioni degli autori ispirati.


Versione italiana di www.womenpriests.org curata da Francesco Rocca.


This website is maintained by the Wijngaards Institute for Catholic Research.

John Wijngaards Catholic Research

since 11 Jan 2014 . . .

John Wijngaards Catholic Research